BCC Credito Cooperativo

LEGGE REGIONALE N. 1329/65 - Sabatini FVG

Sostegno agli investimenti delle PMI per l’acquisto di nuovi impianti, macchinari ed attrezzature.


La misura prevede la possibilità di sostenere gli investimenti delle imprese in macchinari, utensili, attrezzature, hardware e, più in generale, beni strumentali strettamente funzionali allo svolgimento dell’attività economica dell’impresa.

DESTINATARI

Le PMI aventi sede operativa sul territorio regionale, aventi unità locale iscritta nel Registro delle imprese.

L’intervento agevolativo deve essere presentato per il tramite della Banca.

FINALITÀ

Sostegno alle iniziative di investimento che comportino:

1) la creazione di un nuovo stabilimento, estensione di uno stabilimento esistente, diversificazione della produzione di uno stabilimento esistente mediante prodotti nuovi aggiuntivi o trasformazione fondamentale del processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente;

2) l’acquisizione degli attivi direttamente connessi ad uno stabilimento, nel caso in cui lo stabilimento sia stato chiuso o sarebbe stato chiuso qualora non fosse stato acquisito;

Devono essere acquisite macchine utensili o di produzione nuove di fabbrica, compresi attrezzature, macchinari, hardware, di costo complessivo superiore ad € 1.000,00. I beni strumentali devono essere inseriti nella struttura logistica dell’unità produttiva situata nel territorio della Regione Friuli Venezia Giulia.

Non sono agevolabili le spese sostenute per l’acquisto di veicoli, imbarcazioni e velivoli iscritti ai Pubblici Registri, nonché le macchine acquistate per finalità dimostrative, i macchinari ceduti in comodato ed i macchinari destinati ad essere noleggiati senza operatore (c.d. noleggio “a freddo”).

CARATTERISTICHE

Contributo in c/impianti, a fronte della concessione di un’operazione finanziaria – leasing o finanziamento bancario.

IMPORTO DEL FINANZIAMENTO

L’operazione finanziaria può coprire da un minimo del 25% della spesa ammissibile fino al 100%. Nel caso in cui l’operazione finanziaria sia un:

1) finanziamento bancario, l’importo dello stesso non può essere superiore a € 90.000,00 per le imprese artigiane e a € 360.00,00 per le imprese industriali;

2) leasing finanziario, non c’è distinzione d’importo.

Indipendentemente dalla forma di finanziamento prescelta, l’operazione finanziaria non può essere superiore rispetto alla spesa ammissibile massima dell’iniziativa, pari a 5 milioni di euro.

TASSO DI INTERESSE

Tasso fisso o variabile, parametrato sulla base dell’IRS o dell’EURIBOR, aumentato di uno spread di massimo 400 b.p..

DURATA

Liberamente concordata tra le parti

ENTITÀ DELLA CONTRIBUZIONE

La contribuzione è calcolata moltiplicando per 3 il valore attualizzato degli interessi su un finanziamento standard, di importo pari al costo dei beni da acquisire e su una durata di 5 anni, applicando un parametro pari al 70% del Tasso di Riferimento (definito dalla Comunità Europea, LINK
Il contributo viene erogato in un’unica soluzione dopo aver rendicontato tutte le spese.

GARANZIE

Liberamente concordate tra le parti.

RIFERIMENTI NORMATIVI

  • legge regionale 28 novembre 1965, n. 1329

Norme in materia di agevolazione dell’accesso al credito delle imprese

  • decreto del presidente della Regione 23 giugno 2004, n. 205/Pres

Regolamento concernente criteri e modalità per la concessione delle agevolazioni di cui alla 28 novembre 1965, n 1329

  • regolamento (UE) n. 651/2014

Aiuti in esenzione

MODULISTICA

Le domande devono essere caricate utilizzando la documentazione e il portale online previsto dall’ente gestore (LINK)


In breve


  • Finanziamento a medio-lungo termine anche sotto forma di leasing
  • Contributo erogato in unica soluzione in via anticipata
  • Strumento di finanziamento flessibile

CONTATTACI PER MAGGIORI DETTAGLI




Banca Mediocredito FVG

Banca della Regione per la regione.

Scopri di più